Home > News > Francia, rivolta dei dipendenti di Renault Retail Group contro i vertici

Francia, rivolta dei dipendenti di Renault Retail Group contro i vertici

7 Mar 2019

I dipendenti di RRG, la filiale di distribuzione di Renault, non avranno alcun incentivo per i risultati del 2018. Secondo loro, questo è il risultato della "deplorevole gestione" del loro ex CEO. Esprimeranno la loro insoddisfazione l'8 marzo davanti a tutti gli stabilimenti.

Parigi -  Gli impiegati di RRG sono arrabbiati e hanno deciso di farlo sapere. In una dichiarazione unitaria (cosa rara)  i quattro sindacati (CFDT, CFE-CGC, CGT e FO) denunciano la cattiva gestione della precedente direzione, responsabile della perdita dell'anno 2018 e quindi dell'assenza di incentivo. "I CEO passano, ma i dipendenti rimangono. L'ex CEO di RRG ha lasciato la nave poco prima che il risultato fosse noto fosse alla nostra casa madre, senza assumersi la responsabilità ", scrivono. La loro dichiarazione denuncia anche la promozione che ha ricevuto nonostante questa situazione da quando è stato "promosso capo della Renault G9 nonostante un catastrofico anno 2018!" Richard Bouligny, il manager in questione, è stato nominato Direttore Europa G9 (Germania, Italia, Regione Nord, Regione Iberica, Benelux, Centro, Nordico, Est e Adriatico) dopo aver gestito per poco più di 2 anni la controllata Distribuzione RRG (tra il 1 ° dicembre 2015 e il febbraio 2018). È stato sostituito da Olivier Baraille, ex CEO di Ikea France, nominato il 1 ° luglio 2018. Sebbene nuovo nella distribuzione automobilistica, gode del supporto e della fiducia dei team RRG. Questo è uno dei motivi per cui, nonostante l'entità del malcontento, i sindacati non hanno chiesto uno sciopero. Hanno deciso un evento simbolico. Si incontreranno di fronte ad ogni show room l'8 marzo per fare una foto dei dipendenti in cui tutti faranno un segno che simboleggia il "punto zero" del loro bonus incentivo. Con questo evento, vogliono "chiedere spiegazioni su questo fiasco e tener conto dei loro sforzi del 2018". Secondo le informazioni fornite ad AutoActu, RRG avrebbe realizzato nel 2018 una perdita record di oltre 200 milioni di euro. Questa situazione, i sindacati l'avevano prevista ed avevano cercato di avvertire la direzione della Renault. "I sindacati hanno fatto il loro lavoro, poiché l'anno scorso abbiamo detto che stavamo andando a sbattere contro un muro, purtroppo non siamo stati ascoltati, il problema è esploso, ma non lo volevamo", ha detto Eric Gajac, delegato FO di RRG. Secondo il rappresentante, erano già passati due anni da quando i risultati delle attività di RRG erano in perdita, che sono stati compensati da risultati straordinari grazie alla vendita di immobili. "Questa situazione è il risultato delle scelte del management e non del lavoro dei dipendenti che hanno raggiunto i loro obiettivi", ha aggiunto il rappresentante locale. "Anche se la società non è stata sempre positiva, questo è uno dei peggiori risultati di RRG Renault mai realizzato, e le cose dovevano restare nascoste". Mentre il gruppo Renault ha annunciato risultati finanziari che rimangono elevati (con un utile netto di 3,45 miliardi di euro), i dipendenti di RRG che commercializzano un terzo dei veicoli del gruppo in Francia ritengono di aver contribuito. "I dipendenti di RRG si sentono offesi perché hanno partecipato a questi risultati e non sono in alcun modo responsabili degli errori del loro ex amministratore delegato", ha affermato la dichiarazione dell'Inter. In Renault, la partecipazione agli utili dei dipendenti sottoforma di bonus è stata elevata e ha pesato sullo stipendio lordo. Lo "zero" del 2018 a RRG, che non era mai accaduto in azienda, non va giù ai dipendenti, che chiedono a Renault, la loro casa madre, di tenere conto di questa particolare situazione "per zittire una rabbia legittima che deve essere placata nell'interesse di tutti i dipendenti del gruppo Renault, compresi quelli di RRG che riparano e commercializzano i prodotti e i servizi della nostra casa madre". 

Condividi

Le nostre Promo

Passion for life

SUDAUTO SRL - P.I. 02234470801