Home > News > Renault e Nissan incaricano revisore per i conti dell'Alleanza

Renault e Nissan incaricano revisore per i conti dell'Alleanza

30 Jan 2019

Parigi -  Nissan Motor Co. e Renault SA hanno incaricato l'auditor francese Mazars di indagare su possibili illeciti all'interno della loro alleanza automobilistica, riferiscono fonti interne rimaste anonime, un segnale che i partner stanno avanzando con un team congiunto dopo l'arresto di Carlos Ghosn per presunti reati finanziari. Mazars guarderà a Renault-Nissan BV, l'unità con sede ad Amsterdam creata dai costruttori di automobili per coordinare la loro alleanza, alla ricerca di qualsiasi condotta scorretta come l'uso improprio dei beni aziendali, ha riferito la fonte anonima. I portavoce di Renault, Nissan e dell'Alleanza hanno rifiutato di commentare. Mazars non ha rilasciato dichiarazioni in merito. L'audit segue l'arresto del 19 novembre di Ghosn a Tokyo per le accuse di aver sottostimato il suo reddito a Nissan di decine di milioni di dollari e di trasferire temporaneamente perdite di personale alla società. Il boss dell'industria automobilistica, che ha negato di aver commesso errori, è in carcere da allora. Le accuse contro Ghosn emerse dalla lunga inchiesta di Nissan hanno innescato in seguito un'indagine sulla Renault verso i suoi massimi dirigenti. Nel frattempo, Nissan è alle prese con le sue ricadute legali dallo scandalo. La casa automobilistica è stata incriminata in Giappone per aver riportato erroneamente la retribuzione di Ghosn, ed è inoltre soggetta a un'indagine da parte della Commissione per la sicurezza e gli scambi degli Stati Uniti. Nissan ha dichiarato di collaborare pienamente all'inchiesta. Mercoledì scorso, la casa automobilistica con sede a Yokohama, in Giappone, ha registrato il primo crollo delle vendite per l'intero anno dal 2009. Le consegne di autoveicoli sono diminuite del 2,8%, aggiungendo così un ulteriore problema alle sfide che l'azienda deve affrontare sulla scia delle accuse. In confronto, la rivale Toyota Motor Corp. ha mostrato un aumento del 2%. I membri del consiglio di amministrazione di RNBV comprendono Thierry Bollore, Hiroto Saikawa e Mouna Sepehri. La squadra investigativa di Renault è guidata da Eric Le Grand, un ex capo della sicurezza che recentemente è stato nominato a Capo della divisione Etica e Conformità, e un altro insider Renault, Claude Baland, un ex alto funzionario. Non avevano trovato problemi nella retribuzione di Ghosn, secondo quanto dichiararono nel loro ultimo report.

Condividi

Le nostre Promo

Passion for life

SUDAUTO SRL - P.I. 02234470801